Rimedi per la caduta dei capelli

Buongiorno fanciulle,

in un mio post dei top prodotti del mese di agosto, vi avevo accennato  che in un post avrei dedicato su come curare i capelli durante la perdita dovuta a stress etc.

Bene, come vi ho detto, io sono stata sottopressione a causa di eventi (non beauty ahah) privati, stress e chi ne ha più ne metta e da li ho cominciato a perdere i capelli non in modo eccessivo, ma comunque li perdevo.

Non potendo usare prodotti chimici da supermercato, mi sono rivolta ad un’erboristeria di Torino, di fiducia al 100%, e mi ha dato una cura semplice e veloce; pronte?

Ora vi spiego step by step:

Primo step:

 

20140906_095404

Integratore rigenforte di Esi: all’interno di ogni capsula ci sono 4 pastigliette e sono:

Biotionax: composta da Biotina, Metionina e Cistina;

Biotina: risulta utile per il mantenimento di capelli normali;

Metionina e Cistina: sono aminoacidi solforati che costituiscono la struttura cheratinica dei capelli:

 

Vitamina E e Selenio: grazie all’azione antiossidante, sono in grado di contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi;

Zinco: risulta utile per il benessere di capelli e unghie;

Rame: favorisce la normale colorazione dei capelli.

L’erborista mi ha consigliata di fare una cura per 3 mesi consecutivi, e da 37 giorni sto utilizando queste capsule prendendone una al giorno.

Risultati: i capelli mi cadono ma in poca quantità e le unghie si sono rinforzate e indurite.

 

Secondo step:

20140906_095323

 

Henne naturale: è un ottimo ristrutturante naturale, specifico per chi voglia restituire lucentezza ai propri capelli, rendendoli più soffici. L’hennè neutro non è una tinta con hennè, non serve per tingere i capelli bianchi. La cassia obovata, base di questo hennè neutro funziona benissimo anche con capelli crespi e particolarmente opachi. L’henne neutro è un hennè che non colora, ma grazie alle proprietà astringenti e antibatteriche della cassia obovata rinforza il cuoio capelluto e rende i capelli lucidi e corposi.

Applicazione:

– mettete un pò di hennè all’interno di una ciotola di plastica (avete presente quella che usa il parrucchiere per farvi le tinte?) e un pennello;

– prendete dell’acqua tiepida e cominciate a versarne poco alla volta, e mescolate bene, infine dovete ottenere una densità pari ad uno yogurt;

– prima di applicarlo in testa, assicuratevi di aver pettinato bene i capelli;

– infine, dividete ciocca per ciocca e applicate l’hennè dalla cute fino alle punte;

– per terminare, raccogliete i capelli e fermateli con una pinza.

A diversità della tinta che dovete stare in posa per 40 minuti e non oltre, con l’hennè è diverso: più state in posa e meglio è!

Di solito io la metto su al mattino verso le 9, mentre rimane in posa io faccio altro, e verso le 12, lavo bene i capelli.

Risultato? I miei capelli sono luminosi, più corposi e visibilmente sani.

Personalmente io l’applicato 3 volte a settimana, ma va bene anche una volta a settimana.

NB: l’hennè non deve stare a contatto con i metalli poichè si va ad alterare. Inoltre, durante l’applicazione, se non volete sporcarvi le mani, utilizzate dei guanti usa e getta.

 Terzo step:

 

hair replacement services

Shampoo per la crescita di Lavera: anche questo prodotto lo sto usando da più di un mese e mi sto trovando benissimo; lava bene i capelli, rinforza il cuoio capelluto, ha un effetto volumizzante sui capelli ed è bio al 100%. You can also try a hair replacement systems for hair loss problem.

Per finire, utilizzo il balsamo al luppolo sempre di Lavera e un siero alla rosa sempre di Lavera.

 

Ragazze questa è la cura che sto facendo per il benessere dei miei capelli e tra un mese e mezzo vi dirò qual’è il risultato finale :):)

Non mi resta che augurarvi buona giornata, a presto!

Giusy!

 

Continue Reading

Nuovi prodotti per la cura dei capelli: le prime impressioni

Buongiorno girls,

con l’arrivo del caldo (a Torino sta cominciando a fare caldo) i capelli, o meglio i miei, tendono ad avere ‘sete’ e il più delle volte mi vanno a seccare le lunghezze e quindi. renderli sfibrati, e le punte ne risentono abbastanza.

Pochi giorni fa, a Torino, sono andata da un rifornitore di parrucchieri che si chiama Vedani (ha solo due store a Torino) che vende sia al privato e sia ai saloni di parrucchieri.

Conosco questo negozio, perchè quando lavoravo come stagista in un salone di parrucchieri, andavo in questo posto che è un incanto, ci sono varie marche a partire da Oreal alla Wella e cosi via.

Sotto consiglio della titolare, molto gentile, mi ha mostrato questi due prodotti professionali (tra l’altro scontati al 50%) e uno di questi me l’ha provato sui capelli e visibilmente ho riscontrato che i miei capelli erano diventati morbidissimi.

Oggi entusiasta ho iniziato a testarli, come sempre prima utilizzo lo shampoo di Equilibra, poi la maschera al cocco di Echos Line, e oggi ho aggiunto questi due prodotti.

20140417_140023

A sinistra c’è il siero che va applicato sulle punte con i capelli totalmente asciutti e come ingrediente il cocco.

A destra, invece, troviamo una crema ristrutturante termo attivata, ha la funzione di riparare il capello dal phon e dalla pastra, quindi da fonti di calore troppo elevate, questo prodotto va applicato con i capelli bagnati.

 

Quindi in poche parole, dopo aver lavato i capelli e applicato la maschera, ed infine risciaquato, prima ho applicato la crema ritruttante e poi ho asciugato bene bene i capelli.

Dopodichè ho aspettato qualche minuto, e dopo ho applicato il siero solo sulle punte e il gioco e fatto.

20140417_140917

A parte la mia faccia eeheh, questi sono i miei capelli, dopo aver applicato quest’ultimi due prodotti, e sinceramente non devo passare la piastra.

Tendenzialmente non uso mai la piastra perchè sono svogliata, è già tanto se asciugo i capelli, poi ora che arriva l’estate è già tanto se asciugo solo le radici e poi le lunghezze le lascio asciugare al naturale eheh

I prezzi:

– il siero da 18.30 euro a 9.15;

– la crema da 14.65 euro a 7.32 euro.

Posso dire che mi stanno piacendo i due prodotti, ora vediamo con il tempo se l’effetto liscio e morbido sui miei capelli rimane o se svanirà :):)

Un bacione,

Giusy!

Continue Reading

Cura dei capelli: impacchi nutrienti #1

Buongiorno ragazze,

oggi nuovo post ma sulla cura dei capelli, precisamente: impacchi di maschere.

Gli impacchi di maschere sono ideali principalmente a chi ha dei capelli sfibrati, secchi e molto crespi.

Mi ricordo che fin da piccina io evitavo le maschere per i capelli perchè li ho sempre avuti grassi e non le usavo mai, invece è sbagliato!

Le maschere vanno applicate in un unico modo se non ad eccezione di tipologia di capello:

– per chi ha i capelli lunghi e grassi alla cute, bisogna utilizzare una maschera ed applicarla su tutte le lunghezze e non il cuoio capelluto;

– per chi ha i capelli corti e/o lunghi, crespi, secchi , danneggiati e sfibrati, indipendentemente dalla lunghezza del capello, la maschera va applicata a partire dal cuoio capelluto proseguendo su tutte le lunghezze.

Ora vi do alcune dritte sui prodotti che vi consiglio:

Capelli lunghi e/o corti ricci e crespi:

 

Schermata

Maschera intensa di John Frieda: questo prodotto è ideale per i capelli ricci e crespi; ecco cosa bisogna fare per nutrire bene il capello:

– applicare la maschera sui capelli lavati e tamponati;

– prendete un asciugamano caldo (mettetelo sul termosifone a scaldarsi) e avvolgete i capelli all’interno;

– tenete in posa la maschera dai 10 ai 20 minuti in modo tale da far nutrire bene il capello.

Infine risciaquate con acqua abbondante e procedete con la piega.

Se farete cosi sempre, dopo 1 mesetto circa, potrete notare miglioramenti.

Capelli lunghi e grassi:

Maschera idratante di Echos line: molte di voi si chiederanno:’ ma se hai i capelli grassi, con la maschera non li vai ad appesantire?’.

No, perchè come vi dicevo prima, la si applica sulle lunghezze senza toccare il cuoio capelluto.

Come la utilizzo:

– dopo aver lavato i capelli, applico su tutte le lunghezze la maschera e rimango in posa per 3 minuti perchè ho la fortuna di non averli secchi ma leggermente sfibrati ma quei 3 minuti mi aiutano il capello a tornare in ‘forma’;

– dopodichè, risciacquo bene.

Questa maschera ha all’interno l’ingrediente che tutte amano in questo periodo: il cocco. Oltre a nutrire il capello, lascia un profumo sui capelli che stra-adoro!!

Capelli danneggiati e sfibrati:

Schermata-2

Maschera di Kérastase: i capelli danneggiati e sfibrati vengono ‘stressati’ principalmente dalle piastre, dal phon, dalle tinte…

Ovviamente se è pieno inverno, non mi permetterei mai di dirvi NON ASCIUGATE I CAPELLI cioè chi ha voglia di prendersi la febbre? Sicuramente vi consiglio di diminuire l’utilizzo di piastre perchè non fanno bene al capello, lo stressano tanto e lo bruciano comunque indipendetemente se usate la piastra in ceramica, riduce si il ‘bruciore’ del capello ma li brucia sempre!!

Fate sempre la maschera, ad ogni shampoo, fatela sempre, i capelli ringrazieranno!

Tinte per i capelli: allora se avete i capelli bianchi fatele tranquillamente ma nutrite sempre il capello, ma se avete i capelli che non necessitano tinte non le fate, evitate se potete.

Io, personalmente, ho fatto tinte su tinte ai miei capelli, ma poi due anni fa, avevo fatto la tinta color nero, poi per pigrizia e svogliatezza, ho deciso di far crescere i capelli e tagliare le lunghezze dove vi era il colore, dopo aver tagliato i capelli 3 volte (ho la fortuna che crescono facilmente e velocemente!) sono ritornata al mio colore naturale. Credetemi ragazze ho un problema in meno da affrontare eheh però ripeto se si hanno i capelli bianchi, utilizzate la tinta:);)

Per quanto riguarda l’estate, evitate phon o meglio fate cosi (anche io lo faccio):

– lavate i capelli;

– prendete il phon e asciugate solo il cuoio capelluto e le lunghezze fatele asciugare al naturale.

Facendo cosi andate ad evitare che i capelli si andranno a sfibrare e/o bruciare e cosi via :):)

 

Ragazze questo è tutto, fatemi sapere se anche voi utilizzate le maschere, se fate gli impacchi e se sopratutto, se notate dei miglioramenti :):)

Vi auguro una buona giornata, ah in tema di capelli, oggi taglio i capelli e ho paura eheh <3

Giusy!

Continue Reading

My hair care routine

Buongiorno ragazze,

ieri vi avevo parlato e mostrato dei prodotti per la mia beauty routine, oggi, invece, vi volevo mostrare e parlare dei prodotti che uso per i miei capelli.

 

20140309_104804

Dall’esterno utilizzo:

– shampoo anti caduta di Equilibra: prima inizio con lo shampoo facendone due, in modo tale da pulire bene il cuoio capelluto e le lunghezze;

– maschera nutriente di Echos Line: dopo aver lavato bene i capelli, utilizzo la maschera e sto in posa circa 2 minuti perchè non li ho crespi;

– fiale anti caduta di Equilibra: terzo e ultimo passaggio è di applicare la lozione anti caduta in modo tale da far agire sul cuoio capelluto rinforzandolo.

IMG_20140301_172720

Dall’interno, utilizzo le pastiglie di Equilibra che sono degli integratori.

Attualmente sto effettuando questa cura, e i capelli ringraziano, tra un mesetto vi dirò le mie impressioni a riguardo, anche se vedo un leggero miglioramento ma non mi pronuncio più di tanto :):)

Ho la fortuna di essere pigra nel stirarmi i capelli o comunque farli mossi perchè, dal risultato dell’esame del capello, ho dei bei capelli ma vanno rinforzati e alcuni sono fini e sfibrati. Figuriamoci se utilizzavo la piastra per i capelli, diventavano paglia.

Ragazze questo è tutto, fatemi sapere quali prodotti utilizzate per i capelli, se usate la piastra per i capelli o no.

Un bacione e buon inizio di settimana a tutte!

Giusy!

PS: non dimenticatevi di partecipare al giveaway 🙂

 

 

Continue Reading

Piastre per capelli: novità!

Buongiorno ragazze,

oggi nuovo post ma senza review, anzi vi volevo parlare delle nuove piastre per capelli.

Come tutte noi, sappiamo, che le prime piastre che erano uscite erano coloro che tendevano a bruciare il capello e non c’era termoprotettore (quindi spray per capelli, creme ecc) che teneva.

Ovviamente con il passare del tempo, quindi le case produttrici si sono rese conto che questo prodotto danneggiava troppo i capelli delle persone, e hann deciso di rivoluzionare. Come? Il 99% delle piastre sono in ceramica.

Che differenza c’è dalle prime piastre a quelle in ceramica? Ovviamente le vecchie piastre bruciavano 100% il capello rendendolo sfibrato, secco come paglia e cosi via; mentre per quanto riguarda la piastra in ceramica riduce l’80% di danneggiamento verso il capello.

Ora vi mostro le ultime novità nel mondo delle piastre.

 

Questa è stata la mia prima piastra lisciante che il più delle volte mi bruciavo sia i capelli e sia le mani..

Schermata-3Questa è una delle nuove piastre, che da come potete notare, il packaging è notevolmente ridotto, con il manico non  ci si brucia ed è in ceramica.

Schermata-2

Ultima uscita in casa Babyliss: arricciacapelli. Ovviamente è in ceramica e ha una parte rotante in modo tale per cui arriccia la ciocca e quindi farla diventare boccolosa.

 

I prezzi:

– piastra lisciante di Imetec: 50 euro circa;

– arricciacapelli di Babyliss: 130 euro circa.

Ragazze voi cosa ne pensate, vi piacciono quest’ultimi modelli di piastra? Preferite il classico arricciacapelli o l’ultima novità in casa Babyliss?

Fatemi sapere cosa ne pensate e vi auguro una buona giornata 🙂

PS: non dimenticate di partecipare al giveaway.

Un bacione, Giusy!

 

Continue Reading