Palpebra Piena o Smokey Eyes

Ciao ragazze,

dopo una settimana circa, ritorno con un nuovo post, ma vi volevo parlare del trucco occhi con la palpebra piena o meglio noto come smokey eyes..

Ci tengo a precisare che questa rubrica è dedicata principalmente al make up correttivo e quindi la base del make up, poi si comincerà con i trucchi sposa, over 40 etc :):)

Pronte?

smokeyeyes

A differenza della mezza luna, il procedimento è diverso, o meglio:

– applicare un primer occhi sopra la palpebra mobile e fissa;

– si può passare un velo di cipria bianca incolore per fissarlo e non far diventare a macchie l’ombretto o la matita;

– dopodichè, stendere una matita, nero o marrone, solo sulla palpebra mobile;

– sfumare verso l’alto seguendo a semi circonferenza della palpebra;

– applico un ombretto nero o marrone, scuro e vado ad intesificare l’attaccatura delle ciglia e poi sfumo leggermente verso la palpebra mobile;

– con un colore intermedio, e lo vado ad applicare sulla sfumatura fatta in precedenza con il primo colore;

– infine, applico un colore chiaro sul punto luce sotto l’arcata sopraccigliare e sfumo il tutto.

Questa è la regola base, mentre io ho voluto giocare solo con un colore, il marrone.. La mia modella/cavia è stata la mia amica Valentina :).

IMG_20150205_230733

Su di lei ho:

– applicato il primer;

– steso un color carne per uniformare la pelpebra;
– con la matita marrone la skinny fit di Kiko ho riempito la palpebra fissa e poi ho sfumato con un pennello a setole piatte dell’Aegyptia;

– sopra la matita ho applicato un color marrone matte dalla palette della Too Faced, la Matte Eye;

– continuo a sfumare verso l’alto e verso l’esterno, e con un colore intermedio, sempre marroncino, ma più chiaro, vado ad ‘ammorbidire’ i bordi della sfumatura;

– applico il punto luce sotto l’arcata sopraccigliare;

– all’interno della rima interna inferiore ho applicato una matita nera di Kat Von D;

– come eyeliner, ho usato il mio amato eyeliner in gel di Make Up For Ever;

– ho piegato le ciglia, infine ho applicato il mascara di Aegyptia.

 

Ragazze con questo è tutto, fatemi sapere che cosa ne pensate :*

Un bacione,

Giusy!

 

 

Continue Reading

La mezza luna classica

Buongiorno ragazze,

perdonatemi l’assenza, ma questo mese è super incasinato…

Oggi riprende la rubrica del make up, oggi vi volevo parlare della mezza luna classica.. Intanto cos’è la mezza luna classica?

mezzalunaclassica

La MEZZALUNA si trova tra la palpebra mobile e la fissa ed è il punto più scuro dell’occhio.

Come si ottiene? Normalmente si utilizzano le polveri, a meno che non viene richiesta una mezza luna grafica (trucco fotografico ad esempio..).

 

Dopo aver fatto la bordatura, qui trovate il link del post alla bordatura dell’occhio..

Procedimenti:

Credits: astromakeupassion

– sotto la palpebra inferiore, applico tanta cipria bianca ma che si deve vedere sotto l’occhio, in modo tale che se dovesse cadere del prodotto (ombretto..) non macchia la mia base fatta in precedenza;

– con l’occhio aperto, e dalla mia palette dei colori neutri, prendo un colore più scuro scelto (ad esempio il marrone scuro vicino al nero)..

Con un pennello da sfumatura parto dall’angolo esterno e sfumo verso l’esterno e verso la piega dell’occhio per dare profondità all’occhio.

Infine, con un pennello a setole piatte vado ad applicare il punto luce sotto l’arcata sopraccigliare.

 

Prima di togliere la cipria, controllo che il trucco occhi sia tutto omogeneo e dopo posso procedere nel rimuovere la cipria.

 

Questa è la spiegazione, nei prossimi giorni lo ricreo su una modella e vi mostro passaggio per passaggio ^^

Fatemi sapere cosa ne pensate e vi auguro una bellissima giornata ^^

A presto,

Giusy!

 

Continue Reading

La bordatura degli occhi+ tipologie di occhi

Buongiorno ragazze,

oggi ritorna online la mia rubrica :).. in questo post vi parlerò della bordatura degli occhi e ogni tipologia di occhio^^. Pronte?

LA BORDATURA DEGLI OCCHI

La bordatura degli occhi è la linea che da la cornice all’occhio sia sopra che sotto, ed è possibile realizzarla con due diverse tecniche:

matita;

polvere bagnata.

Vi sono due diverse tonalità:

marrone;

nera.

Il colore si sceglie osservando le cromie della persona che si sta truccando (capelli, pelle, occhi e sopracciglia).

La bordatura classica.

Occhio regolare: è correttamente distanziato e ad occhio aperto si ha una buona visione sia della palpebra mobile e sia della palpebra fissa.

Partendo dall’angolo interno dell’occhio, con il pennellino o matita, e stando ben attaccate alle ciglia tracciamo una linea che arriva fino all’angolo esterno, a questo punto, si fa aprire l’occhio alla modella, e ad occhio aperto tracciamo una linea di 2mm in orizzontale, facciamo chiudere l’occhio e uniamo alla precedente bordatura. Per la bordatura inferiore invece, partiamo dall’angolo esterno e arriviamo a metà occhio.

Personalmente, io non riesco con la matita perchè da anni mi sono abituata ad utilizzare l’eyeliner in gel e pennellino, che stranamente pur essendo un pò più difficile a me risulta molto facile (mente contorta!).

TIPOLOGIE DI OCCHI

Occhio infossato:

viso tondo

 

– nell’occhio totalmente infossato la palpebra mobile c’è ma non si vede perchè la fissa la copre totalmente.

La bordatura sarà sempre intera sopra e metà sotto; la parte superiore la linea sarà spessa.

occhiregolari1

Nell’occhio parzialmente infossato la palpebra mobile si vedrà poco perchè la fissa la ricopre quasi totalmente. La bordatura sarà sottile.

viso regolare

Nell’occhio incavato, l’incavo che definisce la mobile dalla fissa è bene evidente questo può creare dell’ombra sulla palpebra mobile. La bordatura sarà sottile.

come-realizzare-un-make-up-per-occhi-sporgenti_e9c65ab64e8cfac7af1cb15cedf1682b

L’occhio sporgente si ha quando la palpebra mobile risulta più visibile risulta più visibile rispetto alla fissa. La bordatura sarà più spessa.

timthumb.php

 

L’occhio cadente si ha quando l’angolo esterno non è in asse con l’angolo interno perchè risulta più basso.

Regola fondamentale: niente bordatura sotto, ma solo sopra che da metà occhio s inspessisce verso l’esterno, con i 2 mm in diagonale.

kirsten20dunst7

L’occhio piccolo avrà una bordatura sottile solo sopra, con apertura in diagonale: dentro la rima interna inferiore, applichiamo una matita color burro/avorio.

katy-perry-occhi-grandi

Nell’occhio grande la bordatura sarà sopra e sotto, e all’interno della rima inferiore, si applicherà una matita nera, il kajal.

occhiravvicinati1

Nell’occhio ravvicinato la bordatura partirà solo da metà occhio.

Kate-Moss topicNell’occhio distanziato la bordatura sarà intera sopra e sotto.

Ragazze questo è tutto sulla bordatura dell’occhio e le varie tipologie di occhio 🙂

Fatemi sapere se vi è stato utile questo post ^^

Un bacione,

Giusy!

 

 

 

 

 

Continue Reading

Correttori: i correttori e le correzioni

Ciao ragazze,

oggi si parla dei amati correttori salvavita 😀

IMG_20141120_114035

Rosso+Giallo+Blu: colori primari;

Verde+Arancio+Viola: colori secondari.

Ad ogni primario corrisponde un secondario complementare, ad esempio: rosso—->verde.

 

Diversi tipi di correttori:

 

Fluidi: sono adatti per chi ha le occhiaia leggere e discromie poco accentuate.. ad esempio le modelle hanno una pelle perfetta, e non hanno bisogno di correggere occhiaia.

Skin o colati: sono modulabili, hanno una coprenza leggera ma possono coprire anche un tatuaggio come ad esempio di Dermablend di Vichy.

Camouflage: sono molto coprenti, utili per forti discromie (ustioni, couperose, vitiligine).

Camouflage fluido: è utilizzato su chi soffre di età adulta di acne tardiva, inoltre non è un correttore pastoso.

Matita correttiva:  viene usata per il contorno labbra.

 

IPOCROMIE & IPERCROMIE:

Le ipocromie sono tutte le macchie più chiare del tono della pelle.

Le ipercromie sono tutte le macchie più scure del tono della pelle.

Come si correggono? Le ipocromie e le ipercromie si possono coprire con i correttori skin/colati o camouflage puro.

 

IPROCROMIA

 

Vitiligine: sono macchie più chiare (assenza di melanina) e sono quasi bianche.

Come si corregge? Utilizzando un tono più scuro, con il correttore andiamo ad applicarlo prima del fondotinta. Dopodichè, si applica il fondotinta senza ‘strisciare’ sulla zona interessata sennò si rischia di far ‘spostare’ il correttore; è consigliato tamponare sopra la zona già corretta in precedenza.

IPERCROMIA

Macchie senili: sono presenti nelle donne anziane.

Come si corregge? Prima di applicare il fondotinta, applichiamo un correttore di un tono più chiaro.

 

DISCROMIE ROSSE

Ogni qualvolta si presenta una discromia con dominante rossa sul viso, la si può correggere con un correttore a dominante verde da applicare esclusivamente prima del fondotinta direttamente sul problema. Quando devo truccare una persona che ha dei rossori davvero accentuati, per facilitarmi, utilizzo un primer verde (Make Up For Ever per intenderci) e lo vado a stendere con un pennello; aspetto che si fissi sul viso e per il 50% mi va ad attenuare i rossori. Dopodichè vado con un correttore verde e vado a correggere punto per punto. Infine, applico il fondotinta.

DISCROMIE BLU/VIOLA

 

Sono i lividi e/o vene con dominante arancio.

CICATRICI

Al tatto sono liscie e in rilievo o infossate, rosse o bianche.

Come si correggono le cicatrici? Utilizzando il correttore camouflage se è abbastanza estesa, applichiamo un gel per capelli in modo tale che faccia d’adesivo, e applichiamo il correttore.

Se la cicatrice è infossata utilizzo un correttore di 1/2 tono più chiaro in modo tale da portarla fuori; mentre, se la cicatrice è fuori, utilizzando un correttore da un 1/2 tono più scura per farla entrare. Dopodichè, utilizzo una cipria per fissare il tutto.

 

DESQUAMAZIONE

 

 

In questo caso di pelle con desquamazione, è indispensabile reidratare la pelle con una crema molto grassa per emulsionare le pelli secche.

Mentre in caso di herpes labiale, è consigliato utilizzare un patch (si trovano in farmacia..) e poi si può cominciare a preparare il make up.

 

Ragazze questo era il post dedicato ai correttori, alle tipologie, a cosa servono e dove vanno utilizzati.. Voi cosa ne pensate? Avete mai sentito nominare di queste problematiche come ipocromia e ipercromia?

 

Fatemi sapere cosa ne pensate 🙂 Un bacione,

Giusy!

Continue Reading

Il fondotinta, come si sceglie il colore e l’applicazione

Buongiorno ragazze,

oggi nuovo post dedicato ai fondotinta.

Ve ne parlai in qualche post in precedenza, ma solo di alcune categorie. Oggi vi volevo parlare di altri tipi di fondotinta.

In commercio vi sono i:

fluidi;

stick;
compatti.

 

Fluidi:

 

I fluidi sono formati dalla soluzione di acqua ed olii. Ha una copertura più leggera e trasparente. Normalmente ha il  40/45%  di coprenza.

All’interno della categoria fluidi, vi sono quelli oil free o matte creati con oli speciali che a contatto con l’aria evaporano o si asciugano e vengono chiamati siliconi volatili. Ideali per pelli grasse/miste.

Esistono sempre nei fluidi, gli anti-age o effetto lifting dalla texture (consistenza) più ricca, morbida ed elastica; ideali per le pelli mature e secche.

 

face and body

Sempre nei fludi, troviamo gli extrafluidi che contengono sia acqua (80%) e sia olii (20%), e si chiamano Face&Body, e lo producono solo due case cosmetiche: M.A.C. e Make Up For Ever.

E’ il prodotto usato nei backstage perchè per truccare il viso delle modelle o per uniformare il corpo al viso è il miglior prodotto.

Si può stratificare fino a 5 volte per ottenere una coprenza totale.

Si stende a pennello, ed è adatto su pelli perfette. Inoltre, viene utilizzato anche per truccare l’uomo poichè è molto leggero.

 

Stick o Colati:

stick

I fondotinta in stick hanno una coprenza del 70%, non contengono acqua, non si asciugano; normalmente si usano a teatro. Inoltre, a livello commerciale stanno scomparendo, o se lo si trova ancora, questo prodotto viene venduto alle persone anziane.

La scadenza? Quando il prodotto puzza vuol dire che è scaduto e va gettato.

 

Compatto:

 

compatto

E’ un fondotinta che venne creato negli anni ’50 ed è molto pratico. Normalmente vi è associato in polvere compatta.

Oltre ad essere il polvere compatta, lo possiamo trovare anche con la componente di olii.

Sia in polvere compatta e sia in soluzione lipofila sono modulabili.

La scadenza?  Quando il fondotinta non scrive più e presenta delle crepe va gettato.

 

Come si sceglie il colore e l’applicazione del fondotinta.

Il colore del fondotinta andrebbe sempre scelto in condizioni di luce naturale perchè contiene i ton del giallo e del rosso che tendono a scaldare l’incarnato.

Si prova sempre tra l’attaccatura tra viso e collo, e va steso sul viso, partendo dall’altro verso il basso, dal centro verso l’esterno, sfumando il fondotinta sul collo ed orecchie.

Inoltre, se utilizzate il pennello avrete un effetto coprente, mentre con la spugnetta inumidita otterrete un effetto naturale.

 

Ragazze con questo è tutto, non mi resta che augurarvi un buon fine settimana (magari con un po di sole eh!)!

A presto,

Giusy!

 

 

 

Continue Reading