Correttori: i correttori e le correzioni

Ciao ragazze,

oggi si parla dei amati correttori salvavita :D

IMG_20141120_114035

Ok ragazze a parte il mio disegno (non sono brava, I know!)..

Rosso+Giallo+Blu: colori primari;

Verde+Arancio+Viola: colori secondari.

Ad ogni primario corrisponde un secondario complementare, ad esempio: rosso—->verde.

 

Diversi tipi di correttori:

 

Fluidi: sono adatti per chi ha le occhiaia leggere e discromie poco accentuate.

Skin o colati: sono modulabili, hanno una coprenza leggera ma possono coprire anche un tatuaggio.

Camouflage: sono molto coprenti, utili per forti discromie (ustioni, couperose, vitiligine)

Camouflage fluido: è utilizzato su chi soffre di età adulta di acne tardiva, inoltre non è un correttore pastoso.

Matita correttiva:  viene usata per il contorno labbra.

 

IPOCROMIE & IPERCROMIE:

Le ipocromie sono tutte le macchie più chiare del tono della pelle.

Le ipercromie sono tutte le macchie più scure del tono della pelle.

Come si correggono? Le ipocromie e le ipercromie si possono coprire con i correttori skin/colati o camouflage puro.

 

IPROCROMIA

 

Vitiligine: sono macchie più chiare (assenza di melanina) e sono quasi bianche.

Come si corregge? Utilizzando un tono più scuro, con il correttore andiamo ad applicarlo prima del fondotinta. Dopodichè, si applica il fondotinta senza ‘strisciare’ sulla zona interessata sennò si rischia di far ‘spostare’ il correttore; è consigliato tamponare sopra la zona già corretta in precedenza.

IPERCROMIA

Macchie senili: sono presenti nelle donne anziane; oppure i cloasmi: sono macchie presenti nel periodo della gravidanza.

Come si corregge? Prima di applicare il fondotinta, applichiamo un correttore di un tono più chiaro.

 

DISCROMIE ROSSE

Ogni qualvolta si presenta una discromia con dominante rossa sul vso, la si può correggere con un correttore a dominante verde da applicare esclusivamente prima del fondotinta direttamente sul problema, successivamente si applicherà il fondotinta; e se in futuro la macchia dovesse emergere, non si userà più il correttore verde, ma un correttore dal tono che si avvicina al suo incarnato.

DISCROMIE BLU/VIOLA

 

Sono i lividi e/o vene con dominante arancio.

CICATRICI

Al tatto sono liscie e in rilievo o infossate, rosse o bianche.

Come si correggono le cicatrici? Utilizzando il correttore camouflage se è abbastanza estesa, applichiamo un gel per capelli in modo tale che faccia d’adesivo, e applichiamo il correttore.

Se la cicatrice è infossata utilizziamo un correttore di 1/2 tono più chiaro in modo tale da portarla fuori; mentre, se la cicatrice è fuori, utilizzando un correttore da un 1/2 tono più scura per farla entrare. Dopodichè, si utilizza una cipria per fissare il tutto.

 

DESQUAMAZIONE

 

 

In questo caso di pelle con desquamazione, è indispensabile reidratare la pelle con una crema molto grassa per emulsionare le pelli secche.

Mentre in caso di herpes labiale, è consigliato utilizzare un patch (si trovano in farmacia..) e poi si può cominciare a preparare il make up.

 

Ragazze questo era il post dedicato ai correttori, alle tipologie, a cosa servono e dove vanno utilizzati.. Voi cosa ne pensate? Avete mai sentito nominare di queste problematiche come ipocromia e ipercromia?

 

Fatemi sapere cosa ne pensate :) Un bacione,

Giusy!

Ultimi acquisti make up

Buongiorno ragazze,

oggi vi volevo mostrare i miei ultimi acquisti fatti da Sephora, Limoni Profumerie e in farmacia vicino casa…

IMG_20141115_185004

La palette di Sephora costa 9.90 euro ed è in edizione limitata, mentre l’ombretto in crema è di B by Limoni e l’ho pagato 1 euro in

super mega offerta..

 

IMG_20141116_125951

Avendo acquistato la palette sabato, la domenica ho cominciato a testarla, e per realizzare il make up ho utilizzato la seconda fila di ombretti.. E come, eyeliner, ho usato l’ombretto in crema viola di B by Limoni.

 

IMG_20141118_215428

Ieri, invece, dopo aver chiuso il negozio, sono passata in farmacia e ho trovato questa BB Cream di Rougj+ al costo di 2.99 euro..

Le tonalità sono due: la medio (quella che ho preso io) e la medio scura. Di bb cream ne ho tante, ma questa mi ha colpita perchè ha un spf 30.. Beh non mi resta che testare il tutto e dirvi le mie impressioni :):)

 

Ragazze scusate se non posto tutti i giorni ma con la scuola mi sta riuscendo un pò difficile, ma vi tengo aggiornate quando riesco, almeno 3/4 volte a settimana :)… Inoltre, vi annuncio che i prossimi due post saranno l’attacco della parrucca (spero di riuscir a fotografare passaggio per passaggio) e i correttori…

Ora scappo e vi auguro una buona giornata :)

Giusy!

Il fondotinta, come si sceglie il colore e l’applicazione

Buongiorno ragazze,

oggi nuovo post dedicato ai fondotinta.

In precedenza ve ne avevo parlato, ma non bene come credevo, quindi bando alle ciance e vi svelo tutto :D

Un fondotinta è formato da due soluzioni:

idrofila: acqua;

lipofila: olii.

 

Le due soluzioni idrofila e lipofila, sono tenute insieme da emulsionanti e/o termoattivi.

In commercio vi sono i:

fluidi;

stick o colati;

compatti.

 

Fluidi:

 

I fluidi sono formati dalla soluzione idrofila e lipofila. Dall’apertura del fondotinta, dura dai 12/14 mesi; ha una copertura più leggera e trasparente. Normalmente ha il  40/45%  di coprenza.

Contengono Spf sempre anche se non è specificato, ne contiene 6/8%.

All’interno della categoria fluidi, vi sono quelli oil free o matte creati con oli speciali che a contatto con l’aria evaporano o si asciugano e vengono chiamati siliconi volatili. Ideali per pelli grasse/miste.

Esistono sempre nei fluidi, gli anti-age o effetto lifting dalla texture (consistenza) più ricca, morbida ed elastica; ideali per le pelli mature e secche.

 

face and body

Sempre nei fludi, troviamo gli extrafluidi che contengono sia acqua (80%) e sia olii (20%), e si chiamano Face&Body, e lo producono solo due case cosmetiche: M.A.C. e Make Up For Ever.

E’ il prodotto usato nei backstage perchè per truccare il viso delle modelle o per uniformare il corpo al viso è il miglior prodotto.

Si stende a pennello, ed è adatto su pelli perfette. Inoltre, viene utilizzato anche per truccare l’uomo poichè è molto leggero.

 

Stick o Colati:

stick

I fondotinta in stick o colati hanno una coprenza del 70%, non contengono acqua, non si asciugano; normalmente si usano a teatro. Inoltre, a livello commerciale stanno scomparendo, o se lo si trova ancora, questo prodotto viene venduto alle persone anziane.

La scadenza? Quando il prodotto puzza vuol dire che è scaduto e va gettato.

 

Compatto:

 

compatto

E’ un fondotinta poliedrico, venne creato negli anni ’50 ed è molto pratico. Normalmente vi è associato in polvere compatta.

Oltre ad essere il polvere compatta, lo possiamo trovare anche con la componente lipofila, quindi con olii.

Sia in polvere compatta e sia in soluzione lipofila sono modulabili.

La scadenza?  Quando il fondotinta non scrive più e presenta delle crepe va gettato.

 

Come si sceglie il colore e l’applicazione del fondotinta.

Il colore del fondotinta andrebbe sempre scelto in condizioni di luce favorevole (naturale) perchè contiene i ton del giallo e del rosso che tendono a scaldare l’incarnato. Da evitare i neon perchè emettono luce bianca e blu che tendono a spegnere e ingrigire l’incarnato.

Si prova sempre tra l’attaccatura tra viso e collo, e va steso sul viso, partendo dall’altro verso il basso, dal centro verso l’esterno, sfumando il fondotinta sul collo ed orecchie.

Inoltre, se utilizzate il pennello avrete un effetto coprente, mentre con la spugnetta inumidita otterrete un effetto naturale.

 

Ragazze con questo è tutto, non mi resta che augurarvi un buon fine settimana (magari con un po di sole eh!)!

A presto,

Giusy!

 

 

 

Ricci Piatti

Buongiorno fanciulle,

oggi inizia una nuova rubrica dedicata all’acconciature.

Tenete conto che alcune acconciature, come questa ad esempio, è difficile ricrearla su noi stesse, il perchè ve lo svelo tra poco, ma è comunque carino capire o scoprire ‘alternative’ e/o curiosità su nuove acconciature e/o metodi.

Da come potete notare dal titolo, oggi si parla di ricci piatti.

Intanto i ricci piatti vengono definiti così perchè non hanno bisogno nè di phon e nè spazzola, ma di un pettine, due dita (indice e medio), e tanti becchi d’oca; utilizzando le dita, dopo aver avvolto la ciocca sulle dita, spingendo con il pollice, vi rimane la ciocca arricciata e va ‘appiattita’ sulla testa e fermata con due becchi d’oca.

Dimenticavo, non vi farò la spiegazione perchè è ddaaavvero lunga, però ci tenevo a farvi vedere cos’ho imparato alla Bcm :)

Pronte?

Pt.1:

20141107_075958

Pt.2:

20141107_080036

Pt.3:

20141108_074437

Pt.4:

20141107_080044

Da come potete notare dalle foto sono praticamente divise in piccoli quadratini, e  per ogni quadratino, ho preso la ciocca e l’ho avvolta su due dita delle mie mano, l’indice e il medio, infine li ho fissati con due becchi d’oca ad x.

Il risultato finale..

20141110_171451 20141110_171458

Questo è il risultato che ho ottenuto dopo 4 giorni dall’applicazione dei becchi d’oca (dovevo scioglierla a scuola :D)…

Alcune di voi si chiederanno perchè non vi ho spiegato bene i passaggi, beh è un lavoro lungo, pensate che io ho impiegato 3 ore per realizzare i ricci piatti.

Lunedì, inizierò l’attacco della parrucca e dei bigodi… Spero di riuscire a farvi vedere ogni passaggio :):)

 

Ragazze questo è il tutto, voi la conoscevate la tecnica del riccio piatto? Fatemi sapere che cosa ne pensate :):)

Un bacione,

Giusy!

 

Nivea pure&natural

Buongiorno ragazze,

sabato pomeriggio ero andata a farmi un giro all’Auchan di Torino, e il reparto che prendo sempre di mira è il beauty (ovviamente!), e stavo curiosando e mi è caduto l’occhio su una nuova linea della Nivea-Pure&Natural..

20141112_101058

Latte detergente e crema viso idratante lenitiva.

Allora, tornando alla linea Pure&Natural, molte di voi si chiederanno: ‘ ma lei non aveva detto di non comprare più prodotti Nivea?’.

Beh sabato ho deciso di riacquistare i prodotti della Nivea ma solo di questa linea perchè taaaddaaan non contengono:

– siliconi;

– parabeni;

– paraffina;

– petrolati;

– olii minerali!

Ora non potevo non comprarli sopratutto se sono prodotti al 95% di origine naturale.

Ovviamente non sono bio 100% ma comunque già il fatto che non contengono gli ingredienti sopra citati, a me vann già bene!

 

Parlando dei prodotti, li sto usando da quattro giorni, le mie impressioni sono molto positive, il latte detergente è molto delicato, non li lascia rossori sul viso; mentre la crema viso che ho scelto è per pelli sensibili, è sicuramente lenitiva perchè durante l’inverno ho la pelle secca quindi mi idrata bene la pelle, e al mattino quando mi alzo non ho la pelle che ‘tira’, quindi ottimi prodotti!

Ragazze questo è tutto, fatemi sapere se l’avete vista questa linea e se l’avete provata :)

Un bacione!!

Giusy :)

 

 

Struccatura,detersione e tutte le tipologie di pelle

Ciao ragazze,

finalmente relax!

Oggi vi volevo parlare di un nuovo argomento studiato a scuola, o meglio ben tre: la struccatura, la detersione e le tipologie di pelle.

Struccatura:

 

 

20141108_131800

Dopo aver inumidito alcuni dischetti di cotone, applichiamo su questi del latte detergente, chiudiamo gli occhi e rimaniamo in posa per circa 20/30 secondi (per eliminare bene il make up occhi waterproof), ma prima di togliere il dischetto del cotone, applichiamo una velina sotto la rima palpebrale inferiore in modo tale che si appoggino le ciglia.

Dopodichè, passiamo il cotone con il latte detergente dall’angolo interno verso l’angolo esterno, e poi dall’alto verso il basso seguendo le ciglia.

Per struccare le sopracciglia, qualore ve le disegnate, il procedimento è lo stesso degli occhi, dall’origine verso il discendente corto.

La bocca, invece, si parte dagli angoli esterni della bocca verso l’interno. Questo perchè? Se ci pensate, quando ci si applica il rossetto rosso, quando ci si strucca andiamo a toglierlo dall’interno verso l’esterno, ma cosi facendo c’è il rischio di sporcarsi l’esterno e poi faticare a toglierlo. Quindi il consiglio che vi do è di partire dagli angoli esterni verso l’interno.

 

Detersione:

20141108_131816

Prendiamo una noce di latte detergente e dopo averla scaldata tra le mani, l’applicheremo sul viso, collo, decoltè con movimenti circolatori.

Sciacquiamo il viso con due spugnette o con dischetti di cotone e acqua.

Invece, con due dischetti di cotone imbevuti di tonico, lo applichiamo a movimenti alterni. Infine, prendiamo una velina e tamponiamo sul viso, e la pelle sarà pronta per il make up.

Come ultimissimo step, applico anche la crema viso.

 

Tipologie di pelle:

images

 

Pelle normale: si presenta vellutata, sottile, compatta, di colorito rosea e fresca; ciò è dovuto ad un’ottima idratazione, tipica dei bimbi.

Zona-T

Pelle mista: è la pelle definita normale nell’età adulta, è caratterizzata dalla zona t più grassa, e zone più secche che si trovano ai lati.

pelle-grassa

Pelle grassa: si presenta untuosa, grassa, con pori dilatati e colorito giallognolo, cioè causato da ipersecrezione delle ghiandole sebacee. Si manifesta spesso nel periodo della pubertà poi tende a normalizzare in età adulta.

pelle secca

Pelle secca: si presenta sottile, ruvida, tesa. E’ soggetta a screpolature, arrossamenti ed irritazioni molto comuni nei soggetti anziani.

pelle-sensibile1

Pelle sensibile e reattiva: ha un cambiamento dovuto agli sbalzi di temperatura da caldo a freddo.

 

Trattamento per ogni tipologia di pelle.

Pelle normale/mista: si consiglia un primer viso (non tutti i giorni!) e/o crema viso da giorno idratante;

pelle grassa: prodotti oil free o opacizzanti, e dei fluidi matt;

pelle secca: crema idratante e nutriente;

pelle sensibile: prodotti specifici reperibili in farmacia.

 

Prodotti finiti nel mese di ottobre

Buongiorno ragazze,

anche se in ritardo, vi mostro tutti i prodotti che ho finito nel mese di ottobre :) Pronte?

 

Cura del viso:

20141017_152848

Latte detergente per il viso di Lavera: lo acquistai qualche mesetto fa, non è male, però non toglie bene il make up, anzi lo usavo al mattino. Il lato positivo è che lascia la pelle morbida.

 

20141014_221651

Acqua Micellare all’Aloe Vera di So’Bio etic: la volevo a tutti i costi questo prodotto, fino a quando mi sono decisa di prenderlo e.. mi sono trovata bene. Lascia la pelle morbida, pulita e fresca. Sicuramente l’acquisterò in futuro.

20141025_235854

Acqua Micellare di Nocibè: Nocibè è un marchio francese, lo potete reperire solo in Francia o su qualche sito.. mesi fa i miei zii dalla Francia mi portarono questo prodotto, curiosa di provarlo, ho cominciato a testarlo… che dire è un buon prodotto, mi sono trovata bene..

Tra l’altro è una confezione da 50 ml quindi ottimo quando si è in viaggio, occupa poco spazio e via!

Se lo trovo online lo ricompro.

20141005_091152

Crema contorno occhi Oxygen di Bottega Verde: non è un granchè o meglio è una semplice crema contorno occhi idratante ma niente di più.. non ho notato grandi miglioramenti..

Sicuramente non la comprerò più.

Capelli:

20141002_105722

Shampoo per la crescita di Lavera: dire che mi ha dato una mano è dire poco. Durante il periodo di caduta di capelli (non eccessiva), questo shampoo mi ha davvero aiutata, il cuoio capelluto si è rinforzato, lasciava i capelli lucidi, puliti e molto idratati.

Io l’ho adorato, ma poi ho deciso di non acquistarne più perchè volevo provare altri prodotti, ma davvero un buon prodotto.

Corpo:

20141029_120850

Bagnoschiuma di So’Bio etic: il profumo di vaniglia mi ha fatto innamorare di questo bagnoschiuma, delicato e sopratutto non aggressivo.

Sicuramente ne prenderò di altri, ma magari con altre profumazioni!

 

20141018_114944

Crema corpo di Equilibra: ahimè la mia pelle, quella del corpo è secca, e durante l’inverno diventa ancora più secca, quindi ho decido di provare questa crema al burro di Karitè. Mi sono trovata bene. è davvero corposa, tanto che la usavo anche sui piedi (maledetti!) che erano molto secchi. Se avete la pelle secca questa fa al caso vostro.

Make Up:

20141011_071806

Fondotinta fit me di Maybelline New York: ve ne parlai già in passato su questo fondotinta con cui mi sono trovata bene, da un effetto naturale e si stende facilmente.

20141011_071824

Fondotinta Flat Perfection di Neve Cosmetics: primo prodotto di Neve Cosmetics, non è male questo fondotinta ma da solo non ottengo una buona coprenza, infatti lo usavo come cipria. Se non avete una pelle come tante imperfezioni, ve lo consiglio.

 

20141016_115106

Matita labbra trasparente di Kiko Make Up Milano: lo adoro! Mi sto trovando benissimo, tanto che ne ho presa un’altra. Come la utilizzo: allora, contorno le labbra leggermente fuori, poi metto il rossetto. Che dire, fa da barriera e non mi fa andare in giro il rossetto, perfetta!

20141013_223046

Detergente pennelli di Mac: ve ne parlai tempo fa e mi sono trovata talmente bene che ne ho presa un’altra confezione.. Questa, non la butto, la tengo da parte per il Back to Mac.

 

Ragazze questi sono tutti i prodotti che ho finito nel mese di ottobre; tra l’altro sono in ‘missione’  per finire alcuni prodotti che da tempo li ho aperti e sono li a guardarmi :D

 

Ora scappo a fare i compiti, precisamente i ricci piatti (vi mostro le foto nei prossimi giorni..), pregate per me ahha!

 

Un bacione,

Giusy!

 

 

Sopracciglia, tipologia di occhi ed epoche:dagli anni ’20 ai ’90

Buongiorno ragazze,

per chi mi segue su instagram (@Giusyslife), sa che ieri ho postato una foto su un nuovo inizio, o meglio, parlarvi e darvi ottime dritte su tutto ciò che sto studiando a scuola, come ad esempio le sopracciglia.

Ovviamente non inizio con argomenti a caso, ma dalla base, e in questo caso iniziamo con l’argomento delle sopracciglia.

In passato, ve ne parlai, ma in un modo un po alla ‘cavolo’, proprio perchè dovevo documentarmi e studiarle.

Questa sarà una rubrica settimanale, dove vi posto determinati argomenti a partire dal make up alle acconciature. Ebbene si, il mio corso prevede anche le acconciature e quindi vi darò delle dritte anche su quelle :).

Oggi iniziamo con le amate/odiate sopracciglia e le tipologie di occhio.

Iniziamo nel dire che quest’anno va di moda portare le sopracciglia ad ‘ala di gabbiano’  che sono ben definite, pulite e che danno armonia all’occhio.

20141102_103033

PS: non sono brava a disegnare, perdonatemi <3

Detto ciò, come vi ho accennato ci sono tre tipologie di occhi:

occhi regolari: non sono nè troppo vicini e nè troppo distanti, l’origine (si determina l’origine dove c’è il condotto lacrimale) delle sopracciglia sarà perpendicolare all’angolo interno dell’occhio;

occhi regolari

Kim Kardashian ha gli occhi regolari

 

occhi ravvicinati: l’origine risulterà leggermente più aperta verso l’esterno;

Jennifer-Aniston-wallpapers

Jennifer Aniston ha gli occhi ravvicinati

 

occhi distanti: l’origine del sopracciglio risulterà leggermente più interna;

Kate-Moss topic

Kate Moss ha gli occhi distanti.

 

Parliamo di ascendente lungo: è il primo segmento che va dall’origine all’angolo C; mentre, il discendente corto va in discesa perchè il mio sopracciglio sia un’ala di gabbiano corretta, devo avere l’angolo C ai 2/3 dell’intera lunghezza.

20141017_181240

 

Ora, prendiamo il mio caso dove ho tanta ricrescita, e voglio ottenere la forma di un’ala di gabbiano che cosa occore utilizzare e quali passaggi bisogna fare?

Il materiale che occorre c’è ne è parecchio, ma è necessario per il nostro beauty, nel mio caso kit da lavoro:

– la pinzetta, i dischetti di cotone, il tonico, un pettinino, una forbicina,un correttore.

Questi sono gli strumenti per effettuare una pulizia delle sopracciglia, mentre, ad esempio nel caso di Clio…

clio-zammatteo-make-up

… la sua forma  è ad ala di gabbiano e non sono  folte, quindi vanno ricostruite.. e occorre semplicemente avere:

– matite per le sopracciglia; polveri compatte, pettinino e un mascara per sopracciglia.

Come si puliscono le sopracciglia?

Si parte dal centro (parte drammatica per me), ci si sposta nella zona sotto l’arcata sopracigliare (punto luce per intenderci), sotto il discendente corso e sopra l’ascendente lungo.

 

Altro argomento, sempre inerente alle sopracciglia, o meglio le sopracciglia dagli anni ’20 ai ’90.

Pronte?

anni 20

Gli anni ’20 sono gli anni più tristi, infatti le donne dell’epoca erano tristi e per accentuare questo periodo, avevano queste sopracciglia sottilissime e somiglianti ad un clown simbolo di tristezza.

marlene-dietrich anni 30

Anni ’30: la forma è sempre la stessa, ma leggermente più corte e non fino alle tempie, in questa troviamo la diva Marlene Dietrich.

RitaHayworth

Anni ’40: le sopracciglia cominciano ad essere leggermente più folte e qui troviamo la bellissima Rita Hayworth.

marylinmonroe

Anni ’50: man mano che passano i decenni, le sopracciglia cominciano a definirsi sempre di più, basta vedere le sopracciglia della bellissima Marylin Monroe.

audrey-hepburn

Anni ’60: si sta raggiungendo la perfezione con le sopracciglia, infatti la meravigliosa Audrey Hepburn aveva la forma ad ala di gabbiano.

mina

Anni ’70: ebbene si, qui le sopracciglia non ce ne sono, nemmeno l’ombra. In questa foto Mina non ne aveva, e tutte le donne la imitavano.

anni 90

Anni ’80: le sopracciglia cominciano ad essere piene e folte, qui troviamo la bellissima Sharon Stone.

cindy-crawford '90

Anni ’90: dopo svariati decenni, siamo riusciti ad ottenere una forma di sopracciglia assottigliate, pulite e molto curate. In questa foto troviamo la meravigliosa Cindy Crawford.

 

Prova pratica eheh ieri ho preso mia zia come cavia, eh devo pur sempre esercitarmi..

20141101_123447Prima

20141101_125256

Dopo:

– come step ho iniziato a pulire, quindi ho pulito la parte centrale e sotto l’arcata (punto luce); dopodichè, ho preso un pennellino e tre ombretti sui toni del nero, marrone e grigio, ho creato un mix e ho cominciato a definire e a riempire le sopracciglia, e a mia volta le ho pettinate con il pettinino. Dopodichè, ho preso una matita marrone chiara e ho creato dei peletti finti e poi ho ripettinato le sopracciglia. Infine, per fissare il tutto, ho preso il mascara trasparente per le sopracciglia e ho fissato il tutto :) et voilà!

Ragazze questo è il post dedicato alle sopracciglia, tipologia di occhi ed epoche :) Fatemi sapere ovviamente cosa ne pensate, sia del post e sia di questa nuova rubrica!

Non mi resta che augurarvi una buona domenica, a presto!

Giusy :)

 

Il materiale scolastico in Bcm

Buongiorno ragazze,

oggi nuovo post eheh ma zac vi mostro il materiale che ho ritirato lunedì prima di entrare a scuola.. Siete curiose?

 

Part.1:

IMG-20141021-WA0000

Part. 2:

IMG-20141021-WA0002

Questo è il materiale, a parte c’è anche il babyliss e la testa per far acconciature :)

 

Lunedì inizio a studiare le sopracciglia, ed ecco il materiale che dovrò portarmi..

IMG_20141023_205052

Ok non sono solo le sopracciglia, ma anche acconciature, disegno e fotografia :)

Ragazze ora scappo, vado a comprare le ultime cose per lunedì e vi mando un abbraccio!

Giusy